Contenuto principale

Messaggio di avviso

Presentazione Teatro

Stagione Teatrale

Stagione 2018-2019 del Teatro della Società.

Stagione Teatrale

Stagione 2018-2019 del Teatro della Società.

Archivio del Teatro della Società

In formato PDF tutta a programmazione del Teatro fino all'anno corrente

Archivio del Teatro della Società

In formato PDF tutta a programmazione del Teatro fino all'anno corrente

Photogallery

Una galleria fotografica per conoscere il Teatro

Photogallery

Una galleria fotografica per conoscere il Teatro

Il Teatro della Società è il più antico e importante dei teatri di Lecco in Lombardia. Sorge isolato in una delle principali piazze del centro storico della città (Piazza Garibaldi) di cui occupa uno dei lati corti. L'edificio è posto alle spalle del monumento dedicato all'Eroe dei due mondi. Ispirato al celebre Il teatro ha un prospetto nobiliato da quattro lesene in stile ionico di gigante ordine. Attualmente il teatro è il risultato di una serie di interventi di ampliamento, ristrutturazione e restauro fra i quali sono da segnalare l'aggiunta dell'ala laterale sinistra in stile umbertino (realizzata nel 1884 su progetto dell'ingegner Riccardo Badoni con varianti apportate dall'ingegnere Attilio Bolla). Internamente gli stucchi ed i palchi furono realizzati dall'intagliatore Giacomo Mattarelli. 
Dichiarato pericolante nel 1951, rischiò l'abbattimento evitato grazie ad un comitato di cittadini che ne reclamarono la restaurazione avvenuta negli anni sessanta durante la quale furono eliminate la veranda del caffè e l'abside. Al progetto di restauro terminato nel 1969, eseguito dall'architetto Gianni Rigoli, seguì nel 1979 la creazione dell'affresco del pittore marchigiano Orlando Sora che ritrae l'Età della vita il quale ricopre la volta della sala.
Nel biennio 1986-87 l'amministrazione comunale, che ne prese la completa gestione attraverso gli uffici del settore delle politiche culturali, commissionò dei lavori di adeguamento tecnologico e di manutenzione straordinaria ripetuti nel 1994-95.

Servizio Turismo e Cultura
Tel. 0341 271870
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dove siamo
Piazza Garibaldi, 10 - 23900 Lecco

Teatro della Società

Piazza Garibaldi e Teatro della Società, 1955

Progettato dall'architetto Giuseppe Bovara nel 1835, in stile neoclassico, la sua costruzione venne rimandata di quasi un decennio per potervi apportare importanti modifiche strutturali che avrebbero garantito una migliore acustica, suggerite da Giuseppe Cusi, architetto del Teatro Sociale di Como nel 1811. Grazie a questi accorgimenti il teatro presenta eccellenti qualità acustiche, paragonabili a quelle della Scala di Milano.  Modellato attorno ad una sala a ferro di cavallo con copertura a calotta, presenta tre ordini di palchi ed un loggione, finemente decorati ed arredati dal pittore e incisore Giacomo Matterelli, che abbellì anche le balconate e il boccascena del teatro, ispirandosi alla Scala.
Anche Giuseppe Bovara diede un forte contributo nel progettare gli arredi, i pavimenti e alcune decorazioni, che vennero rinnovate alla fine dell'Ottocento. 
Dopo modeste variazioni strutturali eseguite negli anni Trenta e successivamente rimosse, dal 1969 il teatro riassunse la sue forme originali. Di particolare interesse è il sipario dipinto a tempera da Andrea Mantegazza attorno alla metà del XIX secolo e rappresentante l'ingresso di Azzone Visconti a Lecco.
Il telone fu usato all'inaugurazione del teatro il 23 ottobre del 1844 con la messa in scena dell'Anna Bolena di Gaetano Donizetti.
Nel 1979 Orlando Sora affrescò la volta con il ciclo pittorico Il teatro della vita.

Flag of the United Kingdom.svg     Society Theatre

The theatre was designed in 1835 by the architect Giuseppe Bovara in the neoclassical style. Its construction was delayed for nearly a decade to be able to make important structural changes to improve its acoustics. The theatre was inaugurated in 1844 with the opera Anna Bolena by Gaetano Donizzetti. Small changes were made in the '30s, but these were and later removed in 1969 and the theatre regained its original shape.