Contenuto principale

Messaggio di avviso

"Le vie del viandante 2.0" è un progetto finanziato dal Programma di cooperazione “Interreg V-A Italia Svizzera 2014-2020” e ha l'obiettivo di mettere in rete e dare continuità a un reticolo di sentieri storici per recuperare, valorizzare e promuovere un cammino internazionale transfrontaliero utilizzato per favorire gli scambi commerciali attraverso i passi alpini, in alternativa al transito su altre vie più agevoli ma spesso teatro di guerre.

Il progetto mira a porre sul mercato nazionale e internazionale un prodotto innovativo frutto della condivisione, tra soggetti pubblici e privati, del valore e della potenzialità turistica del cammino del viandante.
Sulla scia degli antichi tracciati sono stati collegati diversi sentieri.
Trattandosi di un reticolo non vi è un'unica distanza lineare, perché la lunghezza complessiva dipende da quali sentieri si decide di percorrere per giungere a Milano.


E' un cammino storico di circa 220 km; una rete di sentieri, con differenti gradi di difficoltà, che si snoda lungo le vie di comunicazione tra la Svizzera, nella Valle Mesolcina e l'Italia sulle orme di viandanti, commercianti, contrabbandieri, pellegrini ed eserciti.
Il sentiero consente ad escursionisti, viaggiatori ed appassionati di cammini storico/culturali e ambientali di scoprire, attraverso il filo conduttore delle vie d'altri tempi, un territorio ricco di bellezze artistiche e usanze antiche, sullo sfondo di magnifici paesaggi.

 

 

Operazione co-finanziata dall'Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, dallo Stato Italiano, dalla Confederazione elvetica e dai Cantoni nell'ambito del Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera