Stampa

 

Monumento ad Antonio Stoppani 

Monumento ad Antonio Stoppani, 1925

L'idea di realizzare un monumento all'Abate Stoppani risale a pochi mesi dalla sua morte (gennaio 1891), ma pot√© concretizzarsi nell'opera dello scultore Michele Vedani (1874-1969) solo nel 1927, quando fu inaugurata il 25 settembre insieme alla statua di Mario Cermenati. 

Inizialmente collocato nei giardini del lungolago, allora Piazza dei Mille, il monumento a Stoppani con l'originale piedistallo dell'architetto Mino Fiocchi fu spostato nel 1933, a causa dell'apertura della nuova strada, nell'emiciclo esterno del lavatoio pubblico realizzato in quegli anni dall'ingegner Severino Sterzi.

Il forte carattere scenografico della nuova collocazione, con l'ampia esedra in mattoni rossi e le due fontane laterali, doveva garantire uno spazio adeguato alla fama del personaggio.

Il monumento in bronzo rappresenta lo scienziato in un momento di riflessione, ritratto con eccezionale realismo ed espressivit√†.

L'Abate Stoppani viene colto nel pieno della sua maturit√† di uomo e pensatore in una posa ufficiale e solenne, vivacizzata dalle superfici modellate, quasi pittoricamente, secondo l'estetica della Scapigliatura.

 

Flag of the United Kingdom.svg    Monument to Antonio Stoppani


The monument was built in 1927 by Michele Vedani and was originally in the lakeside gardens.

In 1933, after the opening of the new road, it was moved inside the redbrick exedra, designed by the rationalist architect Mino Fiocchi.

The scientist is caught in a moment of reflection, in an official pose, enlivened by the surfaces modeled according to the rules of Scapigliatura movement.

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd