Stampa

La prima prova pilota in Italia che consente, attraverso una App, di identificare il grado di pericolosità delle buche stradali ha avuto successo.

"Il settore lavori pubblici e manutenzioni comunale, in collaborazione con la polizia locale di Lecco, ha tenuto fede al proposito di monitorare la rete stradale cittadina anche attraverso la complicità della società Cleis Tech, che ha ideato l'applicazione presentata a inizio anno - spiega l'assessore alla viabilità del Comune di Lecco Corrado Valsecchi -. I risultati ci hanno consentito di verificare le situazioni più critiche registrate dall'applicazione e di porvi già, in alcuni casi, rimedio anche attraverso il maxi piano delle asfaltature in corso".

1610 roadchecker apparecchioRoadChecker è un sistema nato per la rilevazione e la gestione delle anomalie della rete stradale. Attraverso una App installata su dispositivi mobili e un sistema cartografico per la gestione, l’organizzazione e il controllo deidati raccolti, il meccanismo consente, in tempo reale, di identificare anomalie che possono essere rappresentate da buche, tombini, tratti stradali pavimentati o semplici alterazioni del manto stradale e di intervenire con tempestività.

Il Comune di Lecco è stato il primo comune in Italia ad aver sperimentato il sistema: per 4 settimane, le auto della polizia locale, sono state infatti dotate di uno strumento di rilevazione creato appositamente per l’attività di analisi consentendoloro di raccogliere in modo sistematico numerosissime informazioni.

"Il riscontro ottenuto evidenzia come Lecco sia una città fondamentalmente piuttosto ordinata, con la necessità di alcuni interventi indispensabili, anche per la sicurezza stradale - prosegue l'assessore Valsecchi -. Con le asfaltature in corso stiamo ponendo rimedio e queste situazioni"

Le criticità maggiori riguardano 12 vie e su alcune di queste gli interventi necessari sono già stati effettuati, l'assenza di segnalazioni connotate dalla spia lampeggiante rossa denota l'assenza di situazioni di pericolo estremo e immediato, per cui i lavori sono partiti dalle criticità evidenziate con il bollino rosso.

1610 roadchecker mappa

Nella mappa sono disponibili le evidenze critiche (rosso), meno critiche (giallo) e superficiali (verde) rilevate.

Gli esiti della sperimentazione rappresentano uno strumento utile, che si aggiunge idealmente a quello del censimento informatizzato del verde della città di Lecco e a tutte le operazioni di monitoraggio compiute in questo ultimo anno sui palazzi e gli edifici scolastici comunali, per un processo indispensabile di manutenzione e messa in sicurezza del nostro patrimonio.

Ufficio Stampa
Comune di Lecco
Piazza Diaz, 1
0341 481262
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attachments:
FileDescription
Download this file (1610_roadchecker_relazione.pdf)1610_roadchecker_relazione.pdfScarica la relazione
DMC Firewall is a Joomla Security extension!