Stampa

Informazioni utili per i cittadini ucraini in arrivo e iniziative di solidarietà 

 

Informazioni per i cittadini ucraini in arrivo

 


Accoglienza e orientamento

Per ricevere informazioni sui servizi disponibili sul terriitorio, i cittadini ucraini in arrivo a Lecco possono rivolgersi:

 

Indicazioni della Prefettura di Lecco

 

Informazioni uili per i cittadini ucraini e persone provenienti dall'Ucraina in  pdf inglese (265 KB)  e  pdf italiano (265 KB)

До вашої уваги подаємо важливу та корисну інформацію щодо вашого перебування в Італії та просимо вас якнайшвидше упорядкувати своє положення для отримання медичної та логістичної допомоги

pdf ЛАСКАВО ПРОСИМО ДО ІТАЛІЇ (302 KB)

 

Piattaforma del Dipartimento per la Protezione Civile per richiedere il contributo di sostentamento

Il dipartimento per la Protezione Civile ha attivato la piattaforma per inoltrare, da parte dei cittadini ucraini, le richieste del contributo di sostentamento.
Il contributo – che ha l’obiettivo di offrire un primo sostegno economico in Italia – è destinato ai cittadini ucraini che hanno presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea presso la Questura e ha trovato una sistemazione autonoma anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti.

Il contributo può essere richiesto per sé, per i propri figli, per i minori di cui si ha tutela legale e viene riconosciuto per un massimo di tre mesi dalla data riportata sulla ricevuta di
presentazione della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea. Per poter richiedere il contributo i cittadini ucraini devono collegarsi al sito:


https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it

È necessario avere il Codice Fiscale (indicato nella ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea), un numero di cellulare e una email.

Questo il messaggio in lingua ucraina:
На цій платформі ви можете оформити заяву на виплату грошової
допомоги на себе, на ваших дітей, а також на осіб віком до 18 років,
законним опікуном яких ви являєтесь..

Assistenza sanitaria

Per i cittadini provenienti dall'Ucraina è disponibile un numero verde regionale 800 894 545 attivo tutti i giorni dalle 8 alle 21.30.

Dopo aver segnalato la propria presenza all'Autorità di pubblica sicurezza come indicato sopra, i cittadini riceveranno dalla ASST il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) necessario per l'Assistenza sanitaria con data e orario di appuntamento per il tampone naso-faringeo SARS-CoV-2 e visita medica di primo livello.

Indicazioni di pdf ATS Brianza (864 KB)

 

Indicazione di stati di salute

A supporto delle attività di accoglienza, Anci Lombardia Salute ha predisposto due tavole in CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa) che riportano 70 immagini grafiche con scritte in ucraino che permettono di descrivere stati fisici e fornire indicazioni dalle più semplici come per esempio un mal di testa a situazioni più complesse riguardanti la condizione di salute generale. Si consiglia di scaricare e stampare le tavole nel caso in cui sia necessario comunicare con cittadini ucraini in assenza di interpreti.

  pdf Tavola 1 (6.58 MB)

  pdf Tavola 2 (5.48 MB)

 

Informazioni utili per i cittadini ucraini in fuga con animali d'affezione

Regione Lombardia ha reso note le informazioni utili per i cittadini ucraini in fuga con i propri animali d’affezione. 

Gli animali da compagnia possono rimanere con i cittadini ucraini in fuga dalla guerra per il periodo di permanenza in Italia: è necessario inviare via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure ai riferimenti territoriali dei Dipartimenti Veterinari, il “Modulo Registrazione Pet”.

I veterinari dell’ATS contatteranno gli interessati per visitare gli animali, identificarli/registrarli in anagrafe regionale e, nel caso fosse necessario, vaccinarli contro la rabbia. Nel frattempo, si raccomanda di mantenere il proprio animale isolato al domicilio senza contatti con persone o altri animali non conviventi e segnalare prontamente eventuale smarrimento/furto, episodio di morsicatura a persone/animali, decesso o cambio urgente di luogo di detenzione.

Per info e appuntamenti: tel. 0341.48276 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.pagina dedicata di Regione Lombardia (con scheda anche in lingua ucraina).

pdf Locandina informativa supporto veterinario_ITA (189 KB)  

pdf Locandina informativa supporto veterinario_UKR (245 KB)

 

 

 

Ospitalità 

I comuni del Distretto di Lecco, in sinergia con Questura, Prefettura e ATS, e in attesa del potenziamento del progetto di accoglienza del Sistema Accoglienza Integrazione (SAI) previsto dal Ministero, stanno predisponendo una rete di accoglienza temporanea.

I cittadini e i proprietari di strutture ricettive dei comuni apparenti all’ambito distrettuale di Lecco* disponibili a dare in affitto un immobile possono fornire all’Ufficio di Piano di Lecco i propri dati e una descrizione dell’abitazione:

 

L'immobile deve avere i requisiti di legge di abitabilità ed essere immediatamente disponibile per l’accoglienza.

Si precisa che la dichiarazione di disponibilità ad affittare un immobile da parte del privato cittadino o della struttura ricettiva non comporta un impegno per i Comuni e il privato cittadino o il proprietario della struttura ricettiva potrà essere contattato nel caso in cui, nel Comune in cui l'immobile è ubicato, si registri la necessità di reperire spazi per l'accoglienza.

*I Comuni appartenenti all’Ambito Distrettuale di Lecco sono: Comuni di Annone di Brianza, Bosisio Parini, Bulciago, Calolziocorte, Carenno, Castello di Brianza, Cesana Brianza, Civate, Colle Brianza, Costa Masnaga, Dolzago, Ello, Erve, Galbiate, Garbagnate Monastero, Garlate, Lecco, Malgrate, Molteno, Monte Marenzo, Nibionno, Oggiono, Olginate, Oliveto Lario, Pescate, Rogeno, Sirone, Suello, Valgreghentino, Valmadrera, Vercurago.

 

Lecco Ospita lUcrainaFondo Lecco ospita l'Ucraina

Per garantire l’accoglienza sul nostro territorio delle persone in fuga dall’Ucraina, i Comuni del Distretto di Lecco e Fondazione Comunitaria hanno attivato il Fondo “Lecco ospita l’Ucraina”

È possibile dare il proprio contributo inviando un bonifico alla Fondazione Comunitaria del Lecchese onlus:

IBAN: IT28 Z030 6909 6061 0000 0003 286

 IBAN:IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306

 

Causale: Lecco ospita l’Ucraina

 

In data 12 aprile 2022 sono stati comunicati i dati circa l' erogazione di contributi alle famiglie ospitanti. Leggi il pdf comunicato stampa (144 KB)

Iniziative di solidarietà 

 

Il Comune di Lecco in collaborazione con la Chiesa Ortodossa di San Nicola di Myra di Lecco ha attivato una raccolta straordinaria di beni di prima necessità e una raccolta fondi a sostegno della popolazione ucraina in fuga dalla guerra.

 Locandina raccolta emergenza ucrainaRaccolta Beni di Prima Necessità 

Dal 2 marzo presso i centri di raccolta attivati presso la ditta Morganti e presso la Chiesa del Seminario i cittadini hanno consegnato medicinali, prodotti, generi alimentari, prodotti per bambini, coperte, torce che sono stati inviati ai cittadini ucraini.

La raccolta è terminata il 6 maggio 2022.

 Raccolta Fondi 

 È possibile dare il proprio contributo inviando un bonifico alla Fondazione Comunitaria del Lecchese onlus,

 IBAN: IT28Z0306909606100000003286

 Causale: "emergenza Ucraina".

 Alle donazioni verranno riconosciute agevolazioni fiscali secondo i limiti indicati dalla legge.

 Per informazioni sulla raccolta straordinaria è attivo l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  

 

Donazioni attraverso la piattaforma Pago PA o dall'App IO

A livello nazionale, PagoPA S.p.A. ha messo a disposizione l’omonima piattaforma dei pagamenti verso la Pubblica Amministrazione per permettere ai cittadini di effettuare donazioni, grazie a una funzionalità dedicata. L'iniziativa, realizzata con il supporto del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, vede l’adesione di Croce Rossa Italiana, Fondazione AVSI, Fondazione Soleterre Onlus e Save the Children, tra le realtà in prima linea nel fornire assistenza alle vittimi civili.

I cittadini potranno donare in pochi clic sia online tramite il sito di PagPa, sia dall’app IO (aggiornando all’ultima versione disponibile negli store), scegliendo di destinare il proprio supporto a una o più campagne di raccolta fondi tra quelle attivate in queste settimane dalle organizzazioni aderenti. In entrambi i casi, grazie alla collaborazione con Nexi, la donazione avverrà senza commissioni in caso di pagamento con carte di credito, debito o prepagate dei circuiti supportati.

Dona ora

Our website is protected by DMC Firewall!