Contenuto principale

Messaggio di avviso

Dal 3 marzo 2021 sono sospese tutte le misure temporanee di primo livello per il miglioramento della qualità dell'aria.

ARPA Lombardia, infatti, ha certificato il rientro sotto il livello di 50 microgrammi/mc di PM10 per due giorni.


Per rimanere sempre informato sull'attivazione/disattivazione delle limitazioni temporanee consulta il sito dedicato "Info Aria".

_____________

22 febbraio 2021 - Da martedì 23 febbraio 2021, per il superamento dei limiti dei valori di PM 10 per 4 giorni consecutivi registrati da ARPA, entrano in vigore le misure temporanee di primo livello per il contrasto all'inquinamento, in tutta la Lombardia (eccetto Sondrio).

Le limitazioni riguardano:
• il traffico veicolare (autovetture diesel fino alla classe euro 4, dalle 8.30 alle 18.30
• il riscaldamento domestico
• l’agricoltura
• il divieto assoluto di combustioni all’aperto

Divieto uso auto fino a euro4 diesel
Le misure temporanee di primo livello sono attive sul traffico nei comuni con più di 30.000 abitanti e in quelli aderenti su base volontaria in fascia 1 (209 comuni lombardi) e 2 (361 comuni). Il divieto di uso delle autovetture di classe fino ad euro4 diesel si applica dalle 8.30 alle 18.30 e comprende anche quelle dotate di filtro antiparticolato.

Riscaldamento edifici
Per quanto riguarda il riscaldamento e l’agricoltura, le limitazioni sono da applicare per tutti i Comuni delle province in cui si attivanole misure.
Ricordiamo le restrizioni:
- divieto di utilizzo di generatori di calore domestici a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con emissioni inferiori o uguali a 3 stelle;
- il limite delle temperature all’interno degli edifici è fissato a 17°C, con tolleranza di 2°C per gli edifici adibiti ad attività industriali e 19°C con tolleranza di 2°C per tutti gli altri edifici.

Agricoltura e combustioni all’aperto
Divieto di spandimento dei reflui zootecnici, salvo iniezione diretta o interramento immediato. Proibizione assoluta di combustioni all’aperto di residui vegetali, falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio.

____________________

25 gennaio 2021 - Rientrati i valori di pm10 in tutte le province lombarde, sono revocate le misure temporanee antismog di primo livello in tutte le province.

_____________

21 gennaio 2021 - Contro lo smog scattano le misure temporanee di primo livello da venerdì 22 gennaio 2021, come previsto dal protocollo di attivazione, in tutta la regione, nei comuni coinvolti: quelli con più di 30.000 abitanti, oltre a quelli aderenti su base volontaria.

In tutte le province lombarde, infatti, è stato superato per il quarto giorno consecutivo il limite di 50 µg/m³ di Pm10.

Smog, misure attive e ambiti
Le misure temporanee di primo livello sono attive sul traffico. Nei Comuni con più di 30.000 abitanti e in quelli aderenti su base volontaria in Fascia 1 e 2 si applica il divieto di utilizzo delle autovetture di classe fino ad Euro 4 diesel (comprese quelle dotati di filtro antiparticolato) dalle 8.30 alle 18.30.

Riscaldamento e agricoltura
Per quanto riguarda il riscaldamento e l’agricoltura, le limitazioni si applicano non solo ai Comuni con più di 30.000 abitanti ma a tutti i Comuni interessati dall’attivazione delle misure. Le ricordiamo: divieto di utilizzo di generatori di calore domestici a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con emissioni inferiori o uguali a 3 stelle.

Combustioni all’aperto e temperature negli edifici
Sono confermati anche il divieto assoluto di combustioni all’aperto (residui vegetali, falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento) e il divieto di mantenere la temperatura interna superiore a 19°C in abitazioni e esercizi commerciali.