Contenuto principale

Messaggio di avviso

Il Comune di Lecco deve nominare un componente del Consiglio di Amministrazione degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi Onlus.

 


La proposta, indirizzata al Sindaco del Comune di Lecco, deve pervenire all’Ufficio Protocollo (orari) piazza Diaz ,1 - 23900 Lecco - entro le ore 12 di giovedì 10 febbraio 2022.

La candidatura potrà anche essere inviata tramite raccomandata a/r o, firmata digitalmente, con posta elettronica certificata all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Alla domanda di candidatura, in carta semplice, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

  1. curriculum vitae (preferibilmente in formato europeo) sottoscritto dall'interessata/o completo dei dati anagrafici, dei titoli di studio e di tutte le informazioni che consentano di vagliare competenze ed esperienza professionale.
  2. fotocopia non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

 

Gli "Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi Onlus" di Lecco non hanno scopo di lucro e perseguono esclusivamente finalità di solidarietà sociale, nei settori:

- dell'assistenza sociale, socio-sanitaria e sanitaria, con particolare riferimento alla tutela di anziani e di disabili in regime di residenzialità, semi-residenzialità e domiciliarità.
- della beneficienza.

L’articolo 10 dello Statuto dei suddetti Istituti prevede che “Tanto il Presidente quanto i Consiglieri durano in carica quattro anni dalla data di insediamento … Le funzioni del Presidente e dei Consiglieri sono gratuite

Gli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni, approvati dal Consiglio comunale di Lecco con deliberazione n. 65 del 30 ottobre 2017, stabiliscono che i rappresentanti dell’Ente possono essere Consiglieri comunali (secondo legge) o scelti tra i cittadini eleggibili alla carica di Consigliere comunale (in conformità allo Statuto dell’istituzione/azienda presso i quali eserciteranno le funzioni) e definiscono i requisiti che devono essere posseduti per la nomina/designazione, assicurando la parità di accesso per tutte le nomine.

Come indicato nell’art. 2 dei sopra citati Indirizzi “Non possono essere nominati o designati coloro che abbiano ricoperto i medesimi incarichi, o incarichi analoghi, negli stessi enti, istituzioni o aziende per due mandati consecutivi”.

  pdf Avviso pubblico - presentazione di condidature per il CdA degli IRAM


(208 KB)