Contenuto principale

Messaggio di avviso

Dal 3 ottobre i cittadini over 80, che hanno già ricevuto la 2^ dose di vaccino da almeno 6 mesi, possono prenotarsi per la 3^ dose.


Basta collegarsi alla piattaforma https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it

8 ottobre 2021 - Ministero della Salute: "Alla luce delle ultime deliberazioni di EMA via libera alla terza dose (booster) di vaccino per i fragili di ogni età e per tutti gli over 60 sempre dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione".
Circolare "Aggiornamento delle indicazioni sulla somministrazione di dosi addizionali e di dosi "booster" nell'ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19".


Cittadini over 80

Da domenica 3 ottobre i cittadini over 80 (compresi i nati nel 1941) che hanno già completato il ciclo vaccinale primario (cioè le prime due dosi) possono prenotare l’appuntamento per la dose booster (3ª dose o "di richiamo") del vaccino anti Covid-19, come previsto dalle circolari del Ministero della Salute 0043604-27/09/2021-DGPRE-DGPRE-PAvvio della somministrazione di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19” e 0041416-14/09/2021-DGPRE-DGPRE-PIndicazioni preliminari sulla somministrazione di dosi addizionali e di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19”.

Indipendentemente dal vaccino utilizzato per il ciclo primario, considerate le indicazioni fornite dalla Commissione tecnico scientifica di AIFA, sarà per ora possibile utilizzare come dose “booster” uno qualsiasi dei due vaccini a m-RNA autorizzati in Italia (Comirnaty di BioNTech/Pfizer e Spikevax di Moderna).

La “dose booster” (3ª dose) può essere somministrata dopo almeno 6 mesi dalla 2^ dose.

_______________ 


27 settembre 2021 - Circolare Ministero della Salute: avvio della somministrazione di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti Sars-CoV-2/Covid-19
a soggetti di età ≥ 80; personale e ospiti dei presidi residenziali per anziani; esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario a partire dai soggetti di età ≥60 anni o con patologia concomitante tale da renderli vulnerabili a forme di Covid-19 grave o con elevato livello di esposizione all’infezione.

_______________

20 settembre 2021 - Il Ministero della salute ha fornito indicazioni sulla somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid-19, precisando quali sono le categorie per le quali la dose addizionale è considerata prioritaria (Circolare n. 0041416-14/09/2021-DGPRE-DGPRE-PIndicazioni preliminari sulla somministrazione di dosi addizionali e di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19").

La circolare prevede che i cittadini sottoposti a trapianto di organo solido o con marcata compromissione della risposta immunitaria, che hanno già completato il ciclo vaccinale primario, possano ricevere la terza dose dopo almeno 28 giorni dall’ultima somministrazione.

In particolare, sono state incluse le seguenti condizioni:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica)
  • attesa di trapianto d’organo
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CAR- T)
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure
  • immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile ecc.)
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario ecc.)
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave
  • pregressa splenectomia
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

Indipendentemente dal tipo di vaccino utilizzato nel ciclo primario, verrà somministrato uno dei due vaccini a m-RNA autorizzati in Italia: Comirnaty di BioNTech/Pfizer nei soggetti di età pari o superiore a 12 anni e Spikevax di Moderna nei soggetti di età pari o superiore ai 18 anni.


> Elenco condizioni trapianto d'organo e immunosoprressione (.pdf - 110 KB)