Contenuto principale

Messaggio di avviso

Arte vaga_mente, un momento teatrale-culturale e di intrattenimento rivolto alla cittadinanza, alla sostenibilità sociale e alla valorizzazione dei rioni lecchesi.

Al teatro si può togliere tutto: le luci, la scenografia, i costumi, ma rimane tale se restano lo spettatore e l’attore.

Con questo progetto, il servizio Turismo e cultura del Comune di Lecco, vuole offrire un momento teatrale-culturale di intrattenimento regalando alle persone un momento di “leggerezza”, di sospensione delle tensioni personali e sociali.
Le attività teatrali e culturali potranno essere fruite da luoghi non abitualmente usati a tale fine quali, per esempio, terrazzi, balconi della propria casa, panchine etc. I progetti di teatro sociale e di comunità contribuiscono alla scoperta del territorio, dei rioni che quotidianamente sono vissuti senza essere visti. La valorizzazione dei luoghi cittadini permetterà di affezionarsi ai beni comuni (cortili, angoli, corti, parchi, monumenti, etc) valorizzando quello che spesso non si vede più o non si è mai visto.

Programma della rassegna:

Il primo evento sul territorio vedrà protagonisti i tamburi giapponesi (TAIKO) dell’Associazione TAIKO Lecco: martedì 4 maggio al Parco di Germanedo (ore 18) e in via dell’Eremo (ore 19:30) vedrà l’apertura della rassegna culturale con la messa in scena di uno spettacolo tematico. Repliche sono previste per giovedì 6 e martedì 11 ad Acquate. 

Un secondo ciclo di eventi è a cura di SPAZIO BIZZARRO con spettacoli di danza con il fuoco e manipolazione delle fiamme, esibizioni di giocoleria con clave e roue cyr: gli appuntamenti, in diversi rioni della città, sono previsti per giovedì 13 (Belledo e Germanedo), martedì 18 (Acquate e Rancio) e giovedì 20 (Castello).

Esibizioni artistiche dedicate alla cultura, alla musica e a balli balcanici sono in programma nel fine settimana: la tradizione albanese, a cura dell’Associazione IGRUPI VALLEVE SHQIPONJA, verrà messa in scena domenica 16 (Laorca e Pescarenico); la tradizione rumena, a cura dell’Associazione IRIS, è prevista per domenica 23 (Santo Stefano).

Esibizioni con ottoni e percussioni, a cura degli studenti del Civico Istituto Museale Giuseppe Zelioli, andranno in scena al parco degli Istituti Riuniti Airoldi e Muzzi (date o orari da definire) e venerdì 28 (San Giovanni e Bonacina).

La tradizione popolare lecchese verrà presentata dal CORO AUSER LEUCUM in un’esibizione streaming trasmessa sul canale YouTube del Comune di Lecco in date e orari in via di definizione.

L'ultimo appuntamento, in programma da venerdì 4 a domenica 6 giugno, coinvolgerà anche i cittadini, nella preparazione e nelle performance, con 5 rappresentazioni teatrali in corti, cortili e giardini dei QUARTIERI del TERZO PARADISO, a cura di C.R.A.M.S con la direzione artistica di Alberto Bonacina (Associazione Culturale Lo Stato dell'Arte) all'interno del Festival "ATTIVIAMOCI, IMPLIQUONS-NOUS".

 

 Il programma completo è scaricabile al seguente link:

Arte vaga_mente - Patrimonio immateriale offresi