Contenuto principale

Messaggio di avviso

Giuseppe Pessina Marcia Audax 1911Il Si.M.U.L. (Sistema Museale Urbano Lecchese) conserva un’importante raccolta fotografica, pervenuta dalle sue origini ed arricchitasi nel tempo con acquisizioni e donazioni. E’ composta da circa 4000 fotografie e cartoline riguardanti il territorio di Lecco, i luoghi manzoniani, la prima e la seconda guerra mondiale, il Prestito Nazionale.

Il materiale è oggetto, dal 1994, di un attento lavoro di inventariazione, archiviazione e restauro. In questo contesto si è inscerita la digitalizzazione dei negativi su lastra di vetro al bromuro d'argento del Fondo Pessina relativi all'Esposizione Internazione a Milano del 1906 e alla Prima guerra mondiale. Questo lavoro ha seguendo le procedure standard indicate dalla normativa per l'acquisizione delle immagini fotografiche dell'ICCD (Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione) e i formati per la catalogazione SIRBeC (Sistema Informativo Regionale Beni Culturali) di Regione Lombardia. In particolare i negativi su vetro sono stati fotografati al fine di ottenere il positivo in digitale da poter stampare. Per questa fase si è scelto di essere il più possibile fedeli all'originale su vetro, lasciando gli eventuali difetti e i segni di usura delle lastre, non operando interventi di post produzione, che avrebbero alterato l'autenticità e la fedeltà degli originali.

L'archivio costituisce una fondamentale fonte iconografica per lo studio del territorio.Il lavoro di riorganizzazione della fototeca ha permesso di individuare alcuni autori e laboratori fotografici estremamente importanti per la storia della fotografia locale tra la seconda metà del XIX secolo e la prima metà del XX quali Federico Mariani, lo studio Giulio Rossi, Pompeo Bassani, e Carlo Bosetti già noto per i suoi numerosi lavori su Bellagio e il lago di Como.

Particolarmente interessanti sono il Fondo Longoni dedicato interamente ai luoghi manzoniani e il Fondo Pessina. Quest'ultimo donato nel 2000 al Si.M.U.L. dal Gruppo 66, in seguito alla mostra di Giuseppe Pessina tenutasi a Villa Manzoni l’anno precedente, che ricostruiva il lavoro di questo grande fotografo lecchese, al seguito delle truppe italiane durante la Prima guerra mondiale e per tutta la sua lunga vita, dalle corse ciclistiche, ai premi automobilistici dei primi decenni del Novecento agli scorci di Milano, alle vedute di Lecco e delle montagne.

La Fototeca è aperta alla consultazione degli studiosi previo appuntamento con il Conservatore responsabile, dr.ssa Barbara Cattaneo.

Indirizzo: Lecco, Via Guanella, 1

Telefono: 0341.481247 o 0341.481249

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.