Contenuto principale

La Biblioteca Civica di Lecco nasce nel 1867 come biblioteca circolante; fondata da un'associazione di mutuo soccorso, passa nel 1894 alla gestione comunale, dapprima in collegamento con i Musei Civici e, dai primi anni del '900, con sede e gestione propria. A seguito di numerosi traslochi, la biblioteca cambia collocazione in vari edifici del centro cittadino, passando dall'ex sala consiliare del Comune di Lecco in via Roma 51 nel secondo dopoguerra a Palazzo Falk in Piazza Garibaldi dal 1963 al 1981. Il 2 ottobre 1982 viene inaugurata l'attuale sede in via Bovara, presso l'edificio storico di Villa Locatelli; in occasione di questo trasferimento, la Biblioteca Civicaviene intitolata ad Uberto Pozzoli, giornalista ed esponente politico lecchese, scomparso prematuramente nel 1930.

Con la nuova sede, la biblioteca assume le caratteristiche di "public library" anglosassone, ovvero una biblioteca di pubblica lettura, rivolta a tutti i segmenti della popolazione, con spazi accoglienti, libri e periodici direttamente accessibili. Il patrimonio è suddiviso sui tre piani dello stabile: le sale al piano terra sono destinate alla Sezione Periodici, alla consultazione dei giornali e delle riviste; al primo piano si trova la Sezione Adulti, con i libri collocati a scaffale aperto e la sezione che conserva i documenti di interesse locale. Al secondo piano trovano posto la Sezione Ragazzi, il servizio del prestito inter-bibliotecario e gli uffici.