Contenuto principale

14 gennaio 2017: aggiornamento.   

Conferma criticità  ordinaria - codice giallo (attenzione) per rischio vento forte nell'area omogenea IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco) per domenica 15 e lunedì 16 gennaio 2017.

Anche nei prossimi giorni, a causa delle basse temperature soprattutto nelle ore notturne, potrebbero verificarsi locali difficoltà sulla viabilità e trasporti, a causa della possibile formazione di ghiaccio al suolo.

------------------

13 gennaio 2017: aggiornamento. 

  • Conferma criticità  ordinaria - codice giallo (attenzione) per rischio vento forte nell'area omogenea IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco) per sabato 14 gennaio 2017
  • Criticità ordinaria (codice giallo: attenzione) per rischio incendio boschivo nell'area F5 (Lario: province di Como e Lecco) per sabato 14 gennaio 2017.

Anche nei prossimi giorni, a causa delle basse temperature soprattutto nelle ore notturne, potrebbero verificarsi locali difficoltà sulla viabilità e trasporti, a causa della possibile formazione di ghiaccio al suolo.

>>  Previsioni meteorologiche Arpa Lombardia

>>  Avvisi di criticità regionale 

----------------

12 gennaio 2016: aggiornamento.

La Protezione civile regionale ha emesso gli avvisi di criticità per  

  • Rischio vento forte - codice arancione (livello moderato: prellarme), dalle ore 12 di venerdì 13 gennaio 2017 alle 6 di sabato 14 gennaio 2017 sull'area IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco) 

  • Rischio neve - codice giallo (livello ordinario: attenzione) per la giornata di domani venerdì 13 gennaio 2017 sull'area NV-05 (a tutte le quote).
    A causa delle basse temperature previste, i problemi principali potrebbero riguardare locali difficoltà sulla viabilità e trasporti, a causa della possibile formazione di ghiaccio nelle ore notturne e del primo mattino di domani 13/01.

Situazione - I rinforzi di vento inizieranno dalla tarda mattinata di domani, venerdì 13/01, sulle Alpi Occidentali e sulla pianura occidentale e la ventilazione rimarrà almeno moderata su tutta la regione fino alla sera di sabato 14/01. All'interno di questo periodo è previsto un primo picco di intensità tra il pomeriggio di domani 13/01 e la notte di sabato 14/01.
E' possibile una nuova fase di vento forte nel pomeriggio di sabato 14/01.

>> Avvisi di criticità regionale

--------

11 gennaio 2017: aggiornamento.

  • Comunicazione rischio neve - codice giallo (ordinaria criticità: attenzione) dal primo pomeriggio di domani 12.01.2017 sull'area NV-05 (a tutte le quote). 

Situazione - Nella fase iniziale dell'evento in pianura le precipitazioni potrebbero essere solo a carattere di nevischio o pioggia mista neve, ma a causa delle basse temperature previste al suolo, le problematiche principali potrebbero riguardare difficoltà sulla viabilità e trasporti, a causa della possibile formazione di ghiaccio e di temporanei fenomeni di pioggia che gela al suolo.

Vi invitiamo a rispettare i comportamenti di autoprotezione.

>> Avvisi di criticità regionale

>>  Previsioni meteorologiche Arpa Lombardia

--------------

10 gennaio 2017: aggiornamento. 

  • Conferma rischio incendio boschivo: revoca codice arancione (moderata criticità: preallarme) dalle ore 18 del 10 gennaio 2017 sulla area F5 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco) e passaggio a codice giallo (ordinaria criticità: attenzione).
  • Conferma rischio neve: codice giallo (ordinaria criticità: attenzione) per la giornata di domani 11 gennaio 2017 sulla area NV-05 (quota superiore a 600 m).

Situazione - Dal pomeriggio-sera di oggi 10/01 e per la prossima notte possibili deboli nevicate fino a quote pianeggianti, più probabili su Prealpi Varesine, Comasche e Lecchesi con locale formazione di ghiaccio al suolo (in pianura minime fino tra -8°C e massime fino a +2 °C).
Giovedì 12/01 debole passaggio perturbato da nordovest con moderato rinforzo del vento su Alpi e Prealpi centro orientali e Appennino e possibili molto deboli nevicate fino a quote pianeggianti dal pomeriggio, più probabili sulle Alpi e sulle Prealpi occidentali.
Pertanto, per oggi 10/01 e domani mercoledì 11/01, si prevedono condizioni meteo mediamente favorevoli all'innesco e alla propagazione di incendi boschivi su Alta Valtellina, Alpi Centrali e Valcamonica, debolmente favorevoli sulle restanti Zone.

>> Avvisi di criticità regionale

--------------

9 gennaio 2017: aggiornamento.

La Protezione civile regionale ha confermato l'allerta per rischio incendio boschivo di livello moderato (codice arancione: preallarme) per martedì 10 gennaio 2017 fino a revoca, nella zona omogenea F5 (Lario: province di Como e Lecco).

Inoltre ha emesso avviso di criticita ordinaria (codice giallo: attenzione) per rischio neveper martedì 10 gennaio 2017 in tutte le zone omogenee della regione (compresa quella di Lecco).

Situazione - Per la giornata di domani, martedì 10/01, prevista ventilazione debole in pianura, in rinforzo fino a moderata sui settori orientali a sera e nel corso di martedì 11/01. Su Alpi e Prealpi ventilazione al più moderata da settentrione.

A partire dalla mattina del 10/01 previste precipitazioni nevose molto deboli e intermittenti su Appennino e pianura, più frequenti tra tardo pomeriggio e sera. Sulle zone prealpine e pedemontane accumuli inferiori a 5 cm o al più attorno a tale valore; sulle zone di pianura accumuli per lo più inferiori al centimetro, localmente attorno a 1-2 centimetri; sull'Oltrepò pavese precipitazioni deboli dalla mattinata, con accumuli inferiori a 5 centimetri.

>> Avvisi di criticità regionale

-----------------------

8 gennaio 2017: aggiornamento.  

La Protezione civile regionale ha confermato l'allerta per rischio incendio boschivo di livello moderato (codice arancione: preallarme) per d lunedì 9 gennaio 2017 fino a revoca, nella zona omogenea F5 (Lario: province di Como e Lecco). 

Situazione - Ventilazione debole in pianura, tra debole e moderata sull'Appennino, tra moderata e forte da settentrione su Alpi e Prealpi, in indebolimento a partire dalle ore serali di oggi. Raffiche possibili su Alpi e Prealpi intorno a 30-40 Km/h oltre 1000 metri, fino a 60-70 Km/h a quote superiori a 1500 metri. Precipitazioni limitate a debole neve o nevischio sulle creste di confine fino al tardo pomeriggio odierno, poi assenti.

>> Avviso di criticità regionale 8 gennaio 2017 n. 7 (.pdf - 155 KB)

--------------------

7 gennaio 2017: aggiornamento.

La Protezione civile regionale ha confermato l'allerta per rischio incendio boschivo di livello moderato (codice arancione: preallarme) per domenica 8 gennaio 2017 fino a revoca, nella zona omogenea F5 (Lario: province di Como e Lecco).

Situazione - Venti deboli o solo a tratti moderati su pianura ed Appennino, moderati da settentrione su Alpi e Prealpi sotto 1500 metri (con raffiche possibili fino a 30-50 Km/h), da moderati a forti sempre da nord in quota (con raffiche possibili fino a 60-80 km/h), in particolare ore notturne e nel corso di domenica 8 gennaio.

Graduale aumento dell'umidità al suolo specie dopo il tramonto, con debole neve o nelle nevischio limitati alle zone alpine confinali nella notte e sino al mattino di domenica.

Temperature in aumento su Alpi, Prealpi ed Appennino.

>> Avviso di criticità regionale del 7 gennaio 2017 n. 6 (.pdf - 496 KB)

------------------

6 gennaio 2017: aggiornamento.

La Protezione civile regionale ha confermato l'allerta per rischio incendio boschivo di livello moderato (codice arancione: preallarme) per sabato 7 gennaio 2017 fino a revoca, nella zona omogenea F5 (Lario: province di Como e Lecco).

Situazione - La regione rimane interessata da correnti secche da settentrione, con ventilazione in attenuazione a tutte le quote.
In particolare, tra il pomeriggio odierno e la giornata di domani sabato 07/01, venti deboli o al più a tratti moderati di direzione variabile sulle aree di pianura e sull'Appennino, moderati da nord sui rilievi alpini e prealpini oltre 1000 metri (raffiche fino a 30-50 km/h), tra moderati e forti oltre 1500 metri (raffiche possibili tra 40 e 80 km/h).
Per tutto il periodo, precipitazioni assenti, con umidità in graduale aumento a partire dalle aree di pianura.

Ricordiamo che dal 3/01/2017 è attivo il «PERIODO AD ALTO RISCHIO DI INCENDIO BOSCHIVO» fino a revoca. Vige pertanto divieto assoluto, nei boschi o a distanza da questi inferiore a cento metri, di accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a il fiamma o elettrici per tagliare metalli, motori, fornelli o inceneritori che producano braci o faville, gettare mozziconi accesi al suolo e ogni operazione che possa creare pericolo di incendio.

>> Avviso di criticità regionale del 6 gennaio 2016 n. 5 (.pdf - 496 KB)

----------------

5 gennaio 2017 - Aggiornamento.

La Protezione civile regionale ha confermato l'allerta per rischio incendio boschivo di livello moderato (codice arancione: preallarme) per giovedì 5 e venerdì 6 gennaio 2017, nella zona omogenea F5 (Lario: province di Como e Lecco).

Inoltre segnala il passaggio a criticità ordinaria (codice giallo: attenzione) del rischio vento forte nell'area IM-05 (Lario e Prealpi occidetali: province di Como e Lecco) per la giornata di venerdì 6 gennaio 2017.

Situazione: Per la giornata odierna 05/01 si attende vento da moderato a forte su gran parte della regione, con una fase intensa nel pomeriggio, in particolare sulla fascia occidentale della regione. Dalla serata è attesa una attenuazione generale dei venti, a partire dai settori prealpini occidentali e centrali.

Permangono nella giornata di domani 06/01 correnti in quota nordorientali a tratti intense. Il vento continuerà ad essere forte in montagna sopra i 1500 metri, con raffiche sin verso 50-60 km/h. Sulle Alpi e sulla fascia prealpina orientale l'intensità del vento calerà progressivamente, con valori in media oraria non superiori a 10 m/s. Il vento sulle zone di Pianura e sull'Appennino risulterà al più localmente moderato.

Si segnala che, già a partire da oggi 05/01 pomeriggio e per tutta la giornata di domani 06/01, la concomitante presenza di aria fredda a tutte le quote (con zero termico in calo sino al suolo) e vento generalmente da moderato a forte potranno determinare condizioni di disagio fisiologico moderato per freddo, specie tra 500 e 1500 metri.

>> Avvisi di criticità regionale

--------------------------

4 gennaio 2017 - Aggiornamento. 

  • Rischio incendio boschivo - codice arancione (moderata criticità: preallarme), dalle ore 0.00 del 4 gennaio 2017 fino a revoca, sull'area F5 (Lario: province di Como e Lecco) 
  • Rischio idro-meteo vento forte - codice arancione (moderata criticita: preallarme) dalle ore 15 del 4 gennaio 2017 alle ore 24 del 5 gennaio 2017, sull'area IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco).

Situazione - Una vasta area depressionaria presente sul mare del Nord, con associata aria fredda, si muove stamattina verso i Balcani. Le Alpi sono interessate a partire dal primo pomeriggio di oggi 04/01 da intense correnti settentrionali, che determineranno sino a domani 05/01 fenomeni di stau sul lato settentrionale delle Alpi e fenomeni di favonio sul lato meridionale delle Alpi.

A partire dalle ore 15 di oggi 04/01, i venti sulla Lombardia diverranno da moderati a forti di provenienza settentrionale, in particolare:

- tra il pomeriggio di oggi 04/01 e le prime ore del mattino di domani 05/01, sui settori occidentali della regione;

- tra il tardo mattino e il pomeriggio (ore 18) di domani 05/01, su gran parte della regione.

In queste due fasi le raffiche potranno raggiungere valori di circa 60-70 km/h, mentre in montagna, sopra i 1500 metri, potranno raggiungere i 100 km/h. Associati ai fenomeni di vento forte ci saranno deboli nevicate, spesso riportate da nord, limitatamente ai settori alpini settentrionali di confine.

>> Comportamenti di auto protezione (dal vento forte)

>>  Avvisi di criticità regionale

-----------------------

3 gennaio 2017 - La sala operativa della Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso un avviso di criticità moderata (codice arancione: preallarme) per  rischio incendio boschivo per mercoledì 4 gennaio 2017 nella zona omogenea F5 (Lario: province di Como e Lecco).

Inoltre ha emesso un avviso di criticità ordinaria (codice giallo: attenzione) per  rischio vento forte  per mercoledì 4 gennaio 2017 nella zona omogenea IM-05 (Lario e Prealpi occidentali: province di Como e Lecco).

Situazione - Una vasta area di aria fredda legata ad una depressione polare si sta spostando dalla Norvegia verso sud ed inizierà ad interessare i settori settentrionali delle Alpi dal tardo pomeriggio di domani 04/01. Il tempo sulla nostra regione resterà stabile, ma con vento da nord ovunque moderato, localmente forte sulle Alpi e Prealpi a quote superiori di 1200 metri, con raffiche locali sin verso i 70-80 km/h.
In tarda serata di domani 04/01 si avranno valori di vento localmente forti anche sulla Pianura occidentale e la parte più settentrionale della regione (alta Valchiavenna, alta Valtellina ed alta Valmalenco) sarà interessata da deboli nevicate sin verso gli 800 metri, spesso trasportate dal vento.
Per la giornata di giovedì 05/01, ancora vento da moderato a forte su tutta la regione, e deboli nevicate sulla dorsale alpina settentrionale di confine.

Invitiamo a rispettare i comportamenti di autoprotezione (in caso di incendio)

>>  Avvisi di criticità regionale