Contenuto principale

Messaggio di avviso

Sono soggetti all’imposta municipale propria:

  • coloro che possiedono immobili, inclusi i terreni e le aree edificabili, a qualsiasi uso destinati, in qualità di proprietari oppure di titolari dei diritti reali di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o superficie;

  • il Trustee (fiduciario) poiché titolare del diritto di proprietà sui beni in trust;

  • il genitore affidatario dei figli, per la casa familiare, assegnata a seguito di provvedimento del giudice;

  • il coniuge superstite quale titolare del diritto di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare anche quando concorra con altri chiamati, per la quota di proprietà del coniuge deceduto (de cuius), ai sensi dell’art. 540 del Codice Civile. Si precisa che il diritto di abitazione sulla casa già adibita a residenza della famiglia, sorge a favore del coniuge superstite solo se l’immobile si trovava già in proprietà esclusiva del de cuius, ovvero, in comproprietà tra il de cuius ed il coniuge superstite;

  • l'amministratore del condominio, per conto di tutti i condomini, per le parti comuni dell'edificio che sono accatastate in via autonoma come bene comune censibile;

  • i concessionari in caso di concessione di aree demaniali;

  • i locatari in caso di locazione finanziaria (leasing finanziario) a decorrere dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto, anche per gli immobili da costruire o in corso di costruzione.

Si ricorda che dall'anno 2020 è stata abolita la TASI. Dal 2020 fabbricati rurali ad uso strumentale e i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita sono assoggettati all'IMU.

 

- Come si calcola l'IMU - Aliquote
- Quando e come si paga l'IMU
- Cos'è l'IMU: Informativa e Regolamento

Per ulteriori informazioni: Tributi