Contenuto principale


  

newsletter sindaco

 

Autonomia: la vera sfida comincia adesso

Nella ridda di opinioni più o meno a caldo sul voto referendario, credo si dovrebbero cogliere alcuni spunti per evitare che un evidente risultato positivo si trasformi in una sorta di miraggio destinato a illudere i cittadini.

Sorvolo sui numeri che già hanno suscitato umori diversi, non dimenticando sia il fronte dei partiti che hanno sostenuto l’autonomia, ne tantomeno la natura del quesito che è di per sé propenso a catturare il consenso. Tra l’altro dobbiamo abituarci, ma non rassegnarci, al fatto che, salvo momenti eccezionali, l’affluenza si vada stabilizzando su valori assai lontani rispetto a qualche lustro fa. Avevo già constatato come fosse differente il quadro lombardo da quello veneto ed era una facile previsione, considerando che a pochi giorni dal voto, le due Regioni manifestano la volontà di muoversi su strade diverse. Quel che mi preme dire come sindaco e come presidente di ANCI Lombardia è che la vera sfida comincia ora e deve percorrere binari che da tempo abbiamo individuato come in grado di condurci, all’interno del perimetro costituzionale, a fare dell’autonomia non una bandiera ma una condizione istituzionale civile e socio-economica per garantire efficienza, sviluppo, crescita ma anche senso di responsabilità da parte di ogni livello istituzionale. Il voto di domenica consegna ai lombardi un forte potere contrattuale, a condizione che le richieste non siano schizofreniche, ma dettate dal buonsenso e soprattutto concertate. Sono state evidenziate in questi giorni oltre 20 materie sulle quali la Regione vorrebbe mettere mano e anche qui credo si debbano operare una gerarchia delle priorità e una accurata selezione. Non tutti i segmenti sono uguali e soprattutto occorre convincersi che il pacchetto autonomia non è un generico sacco dei doni, ma un insieme di competenze e deleghe, che hanno bisogno di essere corroborate da risorse e finanziamenti, senza i quali saremmo alla vigilia dell’ennesimo libro dei sogni. Ho sott’occhio anche per le mie recenti e ormai lunghe esperienze amministrative come l’approccio sbagliato a certe questioni  nodali (penso al tema infrastrutture) abbia prodotto errori e ritardi e poi, immancabile il rimpallo delle responsabilità (si veda la vicenda della Lecco-Bergamo, opera che forse sarebbe più opportuno venisse gestita ad un più alto livello operativo attesa la sua complessità tecnica, procedurale ed economica).

In conclusione, una corretta autonomia può essere il grimaldello per liberare nuove opportunità, per cambiare il metodo e con questo i contenuti, ma è proprio in ragione di questo quadro che preferisco essere prudente, cioè realista, piuttosto che adagiarmi su una scontata espressione democratica, che per come è maturata non merita di finire in una deriva demagogica, illusoria e visionaria. Consegno queste riflessioni anche al Consiglio regionale, che nel giro di pochi giorni sarà chiamato ad esprimere una posizione che auspico il più possibile condivisa dagli enti locali e dalle espressioni della società civile lombarda.

 Turismo: scopriamo Lecco con le nuove proposte di viaggio

40.1 lakecomofoodtours pacchetto

Turismo, tutti ne parlano ma poi quando c’è da lavorare a testa bassa in molti si danno alla macchia nascondendosi dietro le ormai ben note e ruggenti critiche da tastiera.

Nei giorni scorsi, l’assessore al Turismo del Comune di Lecco Francesca Bonacina ha presentato due progetti interessanti, come i corsi di formazione gratuita per operatori turistici e l’accordo sottoscritto con il CAI Lecco per mettere finalmente mano ai  nostri sentieri. Un’operazione, questa, che ha visto sfrecciare il lento treno della burocrazia, tanto da essere la prima città in Lombardia a mettere in pratica la nuova legge regionale sulla sentieristica del febbraio 2017. Un vero record!  

Ma non ci fermiamo qui. Anche i turisti desiderosi di conoscere meglio Lecco possono godere di una bella novità: i nuovi pacchetti turistici realizzati in collaborazione con l’agenzia Lake Como Food Tours che ha elaborato quattro proposte in grado di soddisfare diverse tipologie di turisti in base al tempo di permanenza sul territorio, interessi e budget.  Il nuovo progetto, all’interno del programma regionale Cult City #InLombardia dimostra come lavorare seriamente in rete, mettendo insieme le risorse di pubblico e privato, possa portare a risultati concreti e utili al lancio turistico della nostra Città, che ora è pronta a spiccare il volo. A questo link trovate la descrizione dei pacchetti e la possibilità di acquistarli per vivere momenti unici su “quel ramo del lago di Como…”.  

 Lecco Città dei Promessi Sposi: domani il premio Manzoni 

40.3 rimanzo storico

Gli appuntamenti con il Festival Lecco Città dei Promessi Sposi continuano. Questa sera, venerdì 27, alle 18.00 vi invito ad assistere alla lettura ad alta voce a cura dell’associazione “Promessi Sposi in circolo” all’NH Hotel Pontevecchio. Alle 21.00 il Teatro Cenacolo Francescano ospita lo spettacolo” Renzo e Lucia, Promessi Sposi. Mistero della Giustizia e della Provvidenza” a cura di Teatro De Gli Incamminati per la regia di Giovanni Moleri (ingresso libero).

Domani, sabato 28, alle 9.30 alla Torre Viscontea  “Fermo! Seguiamo Lucia”, laboratorio itinerante nei luoghi manzoniani per bambini e famiglie, mentre dalle 18.00 alle 20.30 “Locanda Manzoni”, aperitivo letterario a Villa Manzoni. “Questo matrimonio non s’ha da fare (o sì?)”. Per la parte chiamata “Il gusto delle parole” avremo le letture ad alta voce a cura di Renata Coluccini, l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza dialogherà con Beatrice Masini e Nicoletta Pavesi, mentre per “Il gusto dei sapori” ci delizierà lo chef Giovanni Cattaneo del Ristornate Nicolin di Lecco. Al termine musica con Gianpaolo Casu trio.

Alle 21.00 non perdete una serata che di anno in anno vede crescere la partecipazione del pubblico. Sto parlando della 13^ edizione del Premio letterario internazionale Alessandro Manzoni – Città di Lecco realizzato in collaborazione con 50&Più Confcommercio Lecco. A contendersi il Premio Manzoni al Romanzo Storico saranno i romanzi “Stirpe selvaggia” di Eraldo Baldini, “Teorema dell'incompletezza" di Valerio Callieri  e “La malinconia dei Crusich” di  Gianfranco Calligarich. A esaminare le diverse candidature e a votare la terna è stata la Giuria Tecnica, composta da Ermanno Paccagnini (presidente), Alberto Cadioli, Gian Luigi Daccò, Gianmarco Gaspari, Luigi Mascheroni, Stefano Motta, Mauro Novelli, Giovanna Rosa. A decretare il vincitore sarà la Giuria Popolare: le buste contenenti i voti saranno aperte in diretta durante la serata alla presenza del notaio Federica Croce. La Giuria Popolare, che ringrazio per l’impegno, è composta anche quest’anno da 100 lettori, segnalati dalle librerie del territorio.

Domenica, infine, è tempo di visite guidate. Alle 11.00 partenza da Villa Manzoni con l’itinerario “Da Manzoni a Stoppani: Lecco attraverso i monumenti”; alle 16 “Addio, monti sorgenti dall’acque, ed elevati al cielo…” visita guidata ai luoghi manzoniani di Pescarenico.

I Promessi Sposi arrivano anche a Ballabio con la seconda “Ballabio Manzoniana”, letture rievocative e contestualizzazione storica di episodi del romanzo con accompagnamento musicale. Appuntamento alle 21.00 nella Sala Consiliare del Comune di Ballabio. Al leggio l’associazione Promessi Sposi in Circolo, al pianoforte il maestro Alberto Minonzio. Ingresso libero e dolce rinfresco finale.

Che aspettate? Partecipate numerosi ai nostri eventi!

 Monumento ai Caduti: il senso profondo del nostro fare 

commissione monumento caduti 11 gruppo

Sono terminati i lavori di restauro al Monumento ai Caduti sul lungolago. Mercoledì, durante la Commissione I, gli esperti hanno illustrato ai consiglieri e agli sponsor tutte le fasi del progetto e il risultato finale raggiunto, ora a disposizione di tutta la Città.

Questo lavoro si colloca all’interno di un Regolamento voluto da questa Amministrazione che prevede la presa in carico di beni comuni da parte di associazioni e di cittadini singoli o aggregati che, con gesti magari anche meno eclatanti dal punto di vista dell’imponenza rispetto al Monumento, stanno portando a termine progetti di pubblica utilità e di recupero di beni pubblici. Sono già oltre una decina gli interventi realizzati sul territorio, tra pochi giorni oltre al Monumento ai Caduti verrà inaugurato il rinnovato parco di piazza V Alpini a Germanedo grazie al lavoro della Sezione di Lecco delle Penne Nere che in occasione del 95° di fondazione ha voluto “lasciare un segno” in città. Questi gesti sono di fondamentale importanza perché parliamo di “patrimonio comune” e non di patrimonio del Comune. Ma, oltre al decoro e alla manutenzione, ora dobbiamo tutti fare un passo in più perché lo sforzo di questi nostri volenterosi concittadini non venga reso vano: dobbiamo recuperare il senso di appartenenza a questi luoghi simbolo della nostra Città e della nostra storia. Non rinunciamo ad accompagnare il recupero materiale al recupero del senso. Nell’ultimo anno, in occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia, abbiamo avuto tante occasioni di approfondimento grazie anche a un coordinamento con la Prefettura e molte altre ne seguiranno nelle prossime settimane. Daremo un vero valore aggiunto a questi simboli ed evidenze concrete di impegno solo se saremo in grado di spiegarli ai giovani e non solo. I monumenti da soli non parlano più, certamente c’è bisogno di manutenzione, ma sempre più anche del gusto di comunicare e di trasmettere messaggi. Queste “esibizioni” sono occasioni di approfondimento e tutti siamo chiamati a  fare la nostra parte per ricreare una memoria collettiva, Istituzioni, scuola, associazioni. A tal proposito vi segnalo la mostra “Memoria” nella cripta del Santuario della Vittoria dedicata proprio al restauro del Monumento e la presentazione del libro “Il Monumento ai Caduti di Lecco. Racconti a cielo aperto di popolo ed eroi” di Gene Guglielmi giovedì 2 novembre alle 11.00 presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Lecco in via A. Grandi 9.

Vi invito poi tutti sabato 4 novembre alle celebrazioni della Giornata delle Forze armate e dell’Unità Nazionale, del decoro al valor militare e dell’orfano di guerra con le manifestazioni che prenderanno il via la mattina con la celebrazione della messa al Santuario della Vittoria, il corteo verso il Monumento ai Caduti, dove avverrà l’inaugurazione ufficiale. Alle 21.00 concerto della Vittoria e della Pace al Santuario Madonna della Vittoria con il Coro Alpino Lecchese, il Coro CAI Sondrio e il Coro CAI Valle Imagna.

Spero fortemente che quel giorno avremo tutti insieme l’opportunità di comunicare il senso profondo di questo fare concreto.

Lecco protagonista allo SMAU con Cluster TAV e Univerlecco

40.2 smau

Lecco protagonista allo SMAU di Milano, la fiera di riferimento nei settori innovazione e digitale per le imprese e i professionisti italiani.

Alla giornata conclusiva di ieri, ha portato l’esperienza lecchese Cristina De Capitani, cluster manager di Cluster TAV, Tecnologie per gli Ambienti di Vita, esperienza regionale coordinata da UniverLecco che si occupa di sviluppare modelli tecnologici all’avanguardia per la gestione della cronicità. La rappresentante lecchese ha preso parte alla tavola rotonda “Sanità 4.0: nuovi scenari per il trattamento del paziente, la gestione della cronicità e della spesa assistenziale” con Giulio Gallera, assessore al Welfare di Regione Lombardia, Luciano Marton, Sales Director Texa, Matteo Apuzzo, responsabile del progetto Smart Care di Regione Friuli Venezia Giulia e Laura Di Dio, direttore operativo Istituto ortopedico Galeazzi Consorzio Arsenal. In questa occasione, per il secondo anno, è stato attribuito al Cluster TAV il Premio innovazione SMAU per il progetto “Design 4 All: soluzioni tecnologiche di Ambient Assisted Living al servizio dell’uomo. Un progetto di ricerca nazionale per le esigenze dell’uomo comune”.

Forse non tutti sanno che il Cluster Lombardo TAV si occupa di sviluppare conoscenze, soluzioni tecnologiche, impianti, costruzioni e prodotti altamente innovativi che permettano di ridisegnare l’ambiente di vita in modo da promuovere e favorire l’inclusione, la sicurezza, il benessere, la salute e l’ecosostenibilità con particolare attenzione alle persone fragili. Una sperimentazione che vuole fare dialogare la sanità con chi si occupa di formazione, ricerca e interventi sociali.  

Il Cluster TAV è un partenariato con competenze multidisciplinari che comprende tutte le fasi dello sviluppo di prodotti e servizi: innovazione, integrazione, testing, commercializzazione. Il suo raggio d’azione copre tutte le fasi della vita, con un focus sulle necessità del singolo. Il Cluster Lombardo TAV è uno dei 6 fondatori e membri dell’organo di coordinamento del Cluster Nazionale Tecnologie per gli Ambienti di Vita. A Lecco il Cluster TAV sta ad esempio operando in modo sinergico con Like Community per la creazione di un ambiente di vita “facilitato” e protetto per gli anziani non autosufficienti. Centro della ricerca è il Polo Frassoni, nel quartiere di Castello, di cui abbiamo avuto occasione di parlare anche recentemente in occasione del progetto “Lecco città amica delle persone affette da demenza”.  

Benemerenze 2017: le candidature entro il 31 ottobre

Manca pochissimo per far pervenire le segnalazioni per l’assegnazione della civiche benemerenze. Le proposte devono essere spedite o consegnate in busta chiusa (con la scritta sul frontespizio “Proposta di civica benemerenza” e l'indicazione del mittente) all'ufficio Protocollo del Comune di Lecco entro  le ore 12.30 di martedì 31 ottobre 2017. Trovate qui il regolamento e le informazioni utili. 

Come da tradizione, in occasione della ricorrenza di San Nicolò, Patrono della Città, il Comune di Lecco assegnerà le Civiche Benemerenze a coloro che si sono distinti per opere e lavori meritevoli.

Invito nuovamente Enti, Associazioni e singoli cittadini a segnalare i nominativi  accompagnati da documentazione utile a motivarne la scelta. La cerimonia si terrà domenica 3 dicembre alle 11.15 in Sala Don Ticozzi a Lecco.  

 Mostra dell’Artigianato: il “fare con cura” dei lecchesi

Un evento che vi consiglio di non perdere nel fine settimana è l’inaugurazione della 44esima edizione della Mostra dell’artigianato a Lariofiere a Erba che continuerà fino al 5 novembre. La rassegna, che prende il via domani sabato 28 ottobre, mette al centro i migliori esempi di aziende artigiane del territorio ed è promossa da Confartigianato Imprese Lecco, Camera di commercio di Como e Lecco, Provincia di Lecco e Comune di Erba.

L’artigianato da sempre costituisce uno dei cardini dell’economia lecchese. Un’economia fatta di sapienza, di tradizione e, negli ultimi anni, di grande innovazione e sperimentazione. Un kwow-how tutto italiano che attraversa il gusto, il vestire, l’abitare rendendolo riconoscibile in tutto il mondo. Le oltre 180 aziende che nei prossimi giorni esporranno i loro prodotti e tutto il loro sapere susciteranno l’interesse del pubblico e degli addetti ai lavori, creando quello scambio di conoscenza indispensabile per far crescere ancora di più il settore dell’artigianato. Da sottolineare lo slogan scelto per questa edizione “Il fare con cura”, perché è la cura che porta la differenza nel risultato che si vuole ottenere  (qui tutti i dettagli e il programma).

Interlaghi, sul Lago soffia forte la voglia di vela

Dopo i giovanissimi dell’Interlaghina, questo weekend “il gioco si fa duro”. A spiegare le vele saranno campioni di fama internazionale, suddivisi in più classi, che daranno vita al 43° campionato invernale Interlaghi. Una regata nata come una semplice sfida tra soci del circolo Canottieri e che mano a mano è cresciuta diventando un evento che conta un centinaio di barche. Una splendida “cartolina”, il Golfo di Lecco, uno sport entusiasmante che spinge l’uomo a misurarsi con acqua e vento, in una sfida che fa diventare tutt’uno con la natura. Uno spettacolo da non perdere che ha il valore aggiunto di coniugare lo sport all’attrattività turistica esercitata dal nostro lago, che in queste giornate ci sta regalando scenari indimenticabili.

Le competizioni prenderanno il via domani e domenica alle 8.30. Alle 14.30 di domenica le premiazioni in Canottieri.   

 Auguri all’Atletica Lecco per i suoi 60 anni di sport

Auguri all’Atletica Lecco per i suoi 60 anni di fondazione!

Domani sera, sabato 28, gli atleti si daranno appuntamento all’NH Hotel Pontevecchio per festeggiare insieme 60 anni di successi sportivi. Durante la serata, a cui parteciperò insieme alla famiglia Colombo, al presidente nazionale della Fidal,  Alfio Giomi, al presidente regionale del Coni Oreste Perri, al presidente regionale Fidal Gianni Mauri e all’assessore regionale allo Sport Antonio Rossi verrà proiettato un DVD dedicato a tutti i successi sportivi dell’Atletica Lecco negli ultimi 60 anni.

E’ un piacere poter prendere parte alle premiazioni di trenta atleti che durante quest’anno si sono distinti per impegno e risultati. In questi giorni più che mai, lo sport merita di essere sotto i riflettori per queste belle pagine di tradizione, di competizione pulita e di valori che si trasmettono dal campo alla vita.

 100 sindaci per il commercio equo e solidale. Io ho firmato

Su proposta dell’associazione Botteghe del Mondo Italia per Assobotteghe, Equogarantito e Fairtrade Italia ho sottoscritto una petizione chiamata “100 sindaci per il commercio equo e solidale”.

Con questa lettera aperta al Parlamento si intende “promuovere e sostenere il commercio equo e solidale come esempio di partnership attiva per il perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile”. Anche l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha definito il commercio equo e solidale come “un apprezzabile fenomeno che riesce a coniugare i valori della libera impresa e della solidarietà”. La legge nazionale sul commercio equo e solidale, che uniformerebbe la normativa di settore, ha già avuto ampia approvazione alla Camera dei Deputati, ma rischia, se non approvata entro il termine della Legislatura, di dover ricominciare da capo l’iter parlamentare. Per questo io e altri 99 sindaci, ma sono certo che alla fine saremo molti di più, abbiamo raccolto questo invito a sottoscrivere la petizione per sollecitare una rapida approvazione del testo di legge da parte dei senatori.  

 Commemorazione dei defunti, occasione anche culturale

40.4 cimitero monumentale

La prossima settimana si celebra la commemorazione dei defunti del 2 novembre.

Per permettere di visitare i propri defunti in maggiore sicurezza, a Castello sono stati presi i seguenti provvedimenti viabilistici in vigore dalle 9.00 di martedì 31 ottobre alle 17.00 di giovedì 2 novembre:

  •      senso unico di marcia sulla via Foscolo nel tratto e nel senso da via Marsala a via Solferino;
  •      revoca del divieto di sosta sul lato destro del tratto di via Ugo Foscolo compreso tra via Marsala e via Solferino per i veicoli che la percorrono in discesa;
  •      obbligo di svolta a sinistra per i veicoli che, provenienti dalla via Lusciana, si immettono nella via Foscolo;
  •      obbligo di svolta a sinistra per i veicoli che, provenienti dalla via Ponte Alimasco, si immettono nell’area di intersezione con la via Ugo Foscolo e la via Solferino

Approfitto del fatto che molti lecchesi nei prossimi giorni si recheranno nei cimiteri cittadini per sottolineare un aspetto anche culturale. A Lecco abbiamo due cimiteri, il Monumentale e il Sacromonte di Laorca, due veri e propri musei a cielo aperto che vale la pena vistare. Entrambi sono stati inseriti nella “European Cemeteries Route” il circuito internazionale dedicato ai cimiteri considerati patrimoni artistici. Un risultato raggiunto anche grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione “Amici dei musei” di Lecco. Sono a disposizione anche degli opuscoli informativi dedicati ai due cimiteri. Li trovate in Comune all’Ufficio Comunicazione e Partecipazione.

Ultima nota di servizio: nella festività del 1° novembre  la raccolta dei rifiuti si svolgerà regolarmente; l'unica variazione riguarda la raccolta del vetro porta a porta nella "zona 2", che sarà anticipata a lunedì 30 ottobre 2017. Resteranno chiusi l'Ecosportello di corso Promessi Sposi e il Centro raccolta rifiuti di via Buozzi. I servizi di pulizia meccanizzata e manuale saranno svolti con le modalità previste per la pulizia domenicale.

  

 Tutto quello che succede nel fine settimana a Lecco

Per trascorrere il vostro fine settimana al meglio, vi segnalo:

Venerdì 27 ottobre

  • Alle 21.00 nella sala riunioni del Centro civico “Sandro Pertini” in Via dell'Eremo 28 a Germanedo, una serata dedicata all'ascolto di alcuni brani dell'opera lirica  "La Traviata"  di Giuseppe Verdi, con soprano, baritono e pianista direttore. L'ingresso alla serata è gratuito.  L'iniziativa fa parte del progetto “Musica, cultura, storia e tradizioni tra monti e lago”, sostenuto dal Comune di Lecco e approvato dalla Fondazione Cariplo. L'incontro è inoltre propedeutico alla rappresentazione de “La Traviata” in programma sabato 4 novembre  alle 21.00 al Teatro Cenacolo Francescano di Lecco. 
  •        Alle 21.00 a Palazzo delle Paure, Sala Conferenze, “Alla scoperta del Maghreb”, appuntamento all’interno della rassegna Immagimondo. In collaborazione con Gattinoni Travel Experience, un viaggio tra cosa potreste vedere e cosa potreste vivere in questa affascinante area del Mondo. Un viaggio tra colori, sapori ed esperienze, tutte da vivere. Un racconto di viaggio da chi ha fatto dei viaggi una ragione di vita e non solo di lavoro. A cura di Alberto Alberi, da anni nel mondo del turismo e dei viaggi, narratore del mondo.  

Sabato 28 ottobre

  • L’Aipa Lecco Onlus - Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati – organizza un convegno medico multidisciplinare a partire dalle ore 9.00 presso l’Aula Bianca dell’ospedale Manzoni di Lecco. Il titolo della mattinata è “La tua salute e le tue terapie: quale futuro?”. Intervengono specialisti in oncoematologia, cardiologia, psicologia, medici del centro Tao e medici di base. Per informazioni 339 6207018 333 4545070 www.aipalecco.it 
  •        L'A. S. D. Gruppo Sportivo Campaniletto organizza dal 28 ottobre al 12 novembre la gara nazionale di biliardo sportivo - specialità boccette individuale memorial Giulio Crevenna. La gara si svolgerà presso il Circolo Acli Ferrini in via Previati 21.

Domenica 29 ottobre

  •       In piazza Cermenati, Solo Hand Made,  mercatino della creatività.

Questo fine settimana torna “Ul feron de Ugionn”, la fiera di Sant’Andrea a Oggiono che, pensate, ha raggiunto quota 403 edizioni! Una tradizione che si rinnova ogni anno e che è sempre più attenta alla valorizzazione della storia e della cultura del territorio. Da oggi, venerdì 27 a lunedì 30 ottobre, saranno davvero tanti i momenti per stare insieme, godere della buona cucina e delle occasioni di shopping, ma soprattutto per approfondire diverse tematiche. Quest’anno il tema scelto dagli organizzatori è “La fera del semper e del mai-s” con un forte richiamo ai prodotti agricoli locali alla base dell’alimentazione tipica della Brianza.

 Il bello che c’è in Città: un gesto di onestà che fa riflettere

Questa settimana è rimbalzata sulle colonne dei quotidiani locali una bella notizia: un cittadino (straniero) ha trovato un portafoglio contenente 800 euro e l’ha consegnato ai carabinieri. Un gesto che a quanto pare non è isolato. E allora mi viene da chiedere: quanti, in condizioni di difficoltà socio-economiche, ma anche senza particolari necessità economiche, avrebbero fatto lo stesso? Rispondiamo sinceramente… e riflettiamo su quanto questa paura del “diverso da noi” a volte ci può trarre in inganno!

Un abbraccio

Virginio