Contenuto principale

Messaggio di avviso

Contributo per le persone che si trovano in difficoltà abitativa, anche in relazione all'emergenza Coronavirus.


La Regione Lombardia, con Delibera di Giunta 2974/2020, ha deciso alcune misure a sostegno delle famiglie che, trovandosi in condizioni di vulnerabilità sociale ed economica, non riescono a sostenere i costi dell’affitto e di quelle ulteriormente indebolite dall’emergenza sanitaria in corso.

Il Comune di Lecco sta preparando le procedure amministrative necessarie per i cittadini residenti in attuazione delle scelte regionali. 
Pertanto su questo sito saranno resi noti i termini e le modalità per presentare la domanda di accesso al contributo per il sostegno a chi si trova in condizione di difficoltà con il pagamento del canone di locazione per incolpevole diminuzione del reddito.

Probabilmente l’intervento potrà essere avviato nel corso del prossimo mese di giugno.

Questa nuova Misura è alternativa a quella già in corso per i nuclei familiari colpiti da sfratto per morosità incolpevole.

La Misura prevede l’erogazione di un contributo direttamente al proprietario dell’alloggio per sostenere il pagamento di canoni di locazione non versati o da versare da parte dell'inquilino.

Il contributo erogato a ogni beneficiario potrà coprire fino a un massimo di 4 mensilità di canone e non potrà superare l’importo di 1.500 euro. L’importo massimo del contributo erogabile sarà comunque valutato in considerazione della disponibilità economica complessiva stanziata per questa Misura.

Per accedere al contributo i nuclei familiari residenti nel Comune di Lecco dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti preliminari:
a) non essere sottoposti a procedure di rilascio dell’abitazione
b) non essere proprietari di alloggio adeguato nel territorio della Regione Lombardia
c) avere un ISEE massimo di  euro 26.000,00
d) essere residenti nell’alloggio in locazione da almeno un anno
e) aver subito una riduzione del reddito causata da condizioni di incolpevolezza meglio precisate dal relativo Bando.

Sono esclusi dalla possibilità di accedere al contributo gli inquilini titolari di contratto di locazione per gli alloggi di proprietà del Comune o dell’ALER.