Contenuto principale

Messaggio di avviso

Il Comune di Lecco prevede ispezioni su circa 500 impianti, per garantire la sicurezza dei cittadini e migliorare l'ambiente.

Perché le ispezioni?
In base alle norme nazionali e regionali in materia, il Comune di Lecco è tenuto ad eseguire controlli sugli impianti termici autonomi e centralizzati del territorio comunale per accertarne il corretto stato di esercizio, le temperature ambiente e i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore.

Chi esegue le ispezioni?
Il Comune, attraverso apposito bando di selezione, ha individuato la ditta NEC S.r.l. quale organismo di ispezione che attraverso propri tecnici eseguirà i controlli sull’effettivo stato di rendimento degli impianti termici.

Come vengono comunicate le ispezioni? 
Il Comune, con lettera raccomandata inviata al soggetto responsabile dell’impianto termico (proprietario di casa/inquilino se impianto termico <35 kw o terzo responsabile/amministratore di condominio se impianto termico con potenza >35 kw) comunica giorno, ora e nome dell’ispettore che si recherà presso l’abitazione ad eseguire le verifiche; l'ipettore compilerà un rapporto di controllo tecnico in cui indicherà l’esito delle verifiche, rilasciando una copia del documento al soggetto responsabile.


Per la verifica è importate
:

  • preparare la documentazione relativa all’impianto termico da esibire all’ispettore;
  • liberare da eventuali ostacoli l’impianto termico in modo che vi si possa accedere agevolmente per eseguire le misurazioni;
  • rendere facilmente accessibile il foro di prelievo dei fumi del generatore di calore;
  • fornire la ricevuta comprovante il pagamento del contributo Ente;
  • firmare il rapporto di prova compilato dall’ispettore.


E se l’impianto non è a norma?
Se durante l’ispezione venissero accertate delle anomalie, il Comune può, a seconda delle criticità rilevate:

  • avviare un procedimento per la messa a norma delle anomalie riscontrate;
  • emettere ordinanza di regolarizzazione dell’impianto termico; 
  • irrogare sanzioni;
  • chiudere il gas.


Una regolare manutenzione garantisce la sicurezza dell'impianto!

Ogni quanto va eseguita la manutenzione?

Le operazioni di controllo e manutenzione devono essere eseguite almeno con le seguenti cadenze:

  • ogni due anni per gli impianti termici alimentati a combustibile gassoso, se di potenza nominale al focolare complessiva inferiore a 35 kw;
  • ogni anno per tutti gli altri impianti termici.

Ricorda di controllare sempre il libretto d’uso della caldaia per sapere ogni quanto eseguire la manutenzione.
La mancata esecuzione delle operazioni di controllo e manutenzione dell’impianto comporta una sanzione da 500 a 3000 euro. 


Per informazioni
 
> Pieghevole sui controlli degli impianti termici 2019 (.pdf - 1,90 MB) novità

- N.E.C. srl  - Numero verde 800 592 756
- Punto Energia Comune di Lecco: tel. 0341 481312