Contenuto principale

Messaggio di avviso

Al  Palazzo delle Paure, dal 19 settembre 2020 al 10 gennaio 2021, la mostra "La Scapigliatura. Una generazione contro" svela il celebre movimento culturale ottocentesco.


Palazzo delle Paure prosegue la sua indagine sull’arte dell’Ottocento italiano, con una mostra che ripercorre la storia e le istanze della Scapigliatura, movimento culturale nato e sviluppato in Italia nella seconda metà del XIX secolo.

L’esposizione, curata da Simona Bartolena, prodotta e realizzata da ViDi – Visit Different, in collaborazione con il Comune di Lecco e il Sistema Museale Lecchese, presenta 80 opere dei maggiori pittori scultori scapigliati, tra cui spiccano Tranquillo Cremona, Daniele Ranzoni e Giuseppe Grandi. La mostra indagerà anche i precursori e i continuatori dell'arte scapigliata, attraverso opere e testimoniane di Giovanni Carnovali detto il Piccio, Giuseppe Pellizza da Volpedo e Giovanni Segantini. Particolare attenzione verrà portata sul rapporto tra la Scapigliatura e la città di Lecco, con un focus sulle figure di Antonio Ghislanzoni, Amilcare Ponchielli, Carlo Dossi e Luigi Conconi.

 

LA SCAPIGLIATURA. Una generazione contro

Manifesto mostra Scapigliatura

Lecco, Palazzo delle Paure (piazza XX Settembre)

19 settembre 2020 – 10 gennaio 2021

Orari

lunedì e martedì chiuso 

mercoledì, 14-18

giovedì e venerdì, 10 -13; 14-18

sabato e domenica, 10-18

Gli accessi alla mostra saranno regolati in base alle vigenti norme anti Covid-19.

Biglietti

Intero: €8,00

Ridotto: €6,00 (ragazzi dai 14 anni ai 18 anni, over 65, gruppi precostituiti di adulti oltre le 15 persone)

Prenotazioni

www.vivaticket.com

Informazioni

www.vidicultural.com