Contenuto principale

Messaggio di avviso

Martedì 31 marzo Provincia e Comune di Lecco espongono bandiere a mezz’asta e osservano un minuto di silenzio per le persone decedute.

Il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il sindaco di Lecco Virginio Brivio hanno inviato una lettera a tutti i Sindaci del territorio lecchese per chiedere che martedì 31 marzo 2020 tutti i Comuni espongano le bandiere a mezz’asta, e che alle ore 12 i Sindaci con la fascia tricolore osservino un minuto di silenzio davanti al Municipio o al monumento dei Caduti a nome di tutta la cittadinanza, che sarà chiamata a fare lo stesso nella propria abitazione.

Un’iniziativa che nasce dalla sollecitazione di alcuni Sindaci e che la Provincia e il Comune di Lecco hanno accettato pienamente per esprimere il lutto di tutto il territorio, per onorare tutti i defunti a causa dell’epidemia e per essere vicini ai loro cari, privati della possibilità di salutarli e di dare loro degna sepoltura.
Nell’invitare i Sindaci ad aderire a questo momento di raccoglimento, cogliamo l’occasione per ringraziarli tutti per il lavoro che stanno facendo in questa situazione così drammatica
”.

 Bandiera a mezz'asta 31 maggio 2020, lutto per i morti di Coronavirus
Il presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani e sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha inviato una lettera a tutti i sindaci italiani perché si uniscano alla iniziativa di martedì 31 marzo lanciata dal presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli.

Come succede sempre nelle grandi emergenze – scrive Decaro – noi sindaci, destinatari e custodi delle preoccupazioni dei cittadini e delle loro comprensibili angosce, siamo sottoposti alla forte pressione di avere la responsabilità di una comunità intera. Lo sconforto, che pure avvertiamo, non deve prevalere. Reagiamo con forza per trasmettere fiducia e speranza. Osserviamo il minuto di silenzio in segno di lutto per tutte le vittime e in segno di solidarietà per le comunità che stanno pagando il prezzo più alto”.

 


La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto per martedì 31 marzo 2020 l’esposizione a mezz’asta delle bandiere nazionale ed europea su tutti gli edifici pubblici, in segno di memore omaggio alle tante vittime dell’epidemia, alle quali in questo momento non possono essere riservati i dovuti conforti civili e religiosi.