Contenuto principale

Mario-Rigoni-Stern (foto di Adriano Tomba)Nell'ambito delle iniziative per il 73° anniversario della Liberazione, giovedì 19 aprile 2018 alle ore 21, al Palazzo delle Paure (piazza XX Settembre 22, Lecco) incontro con lo scrittore Giuseppe Mendicino intitolato "Mario Rigoni Stern e la Resistenza disarmata. Il coraggio di dire no dei 600.000 IMI nei lager nazisti".

Mario Rigoni Stern è uno dei maggiori narratori del nostro Novecento. Ha scritto libri memorabili come Il sergente nella neve, Storia di Tönle, Stagioni, Sentieri sotto la neve,  Il bosco degli urogalli, e altri. Quest'anno ricorre il decimo anniversario della sua morte.

Durante la Seconda guerra mondiale egli combatté con gli alpini sul fronte francese, su quello albanese e su quello russo, partecipando alla tragica ritirata del gennaio 1943. Nel settembre dello stesso anno, dopo l'armistizio e l'occupazione tedesca, fu uno dei 600.000 soldati italiani che rifiutarono di aderire alla Repubblica di Salò di Mussolini, pagando quel no con venti mesi di prigionia nei lager tedeschi. La loro scelta di essere uomini liberi dietro il filo spinato venne denominata Resistenza disarmata.

Giuseppe Mendicino è considerato il maggiore esperto dello scrittore: nel 2013 ha curato per Einaudi "Mario Rigoni Stern. Il coraggio di dire no" e nel 2016 ne ha pubblicato la biografia, edita da Priuli & Verlucca, "Mario Rigoni Stern. Vita, guerre, libri".

>  Locandina 

 

"... Quando arrivai a casa, feci fatica a riprendere la vita normale. Avevamo imparato a dire no, ed è molto più difficile dire no che si. Mi rivolgo ai ragazzi: imparate a dire no alle lusinghe, a chi vi fa credere che la vita sia facile e vi propone cose che sono contro la vostra coscienza...".

Dalla testimonianza raccolta da Giuseppe Mendicino il 22 settembre 2006 a casa di Mario Rigoni Stern, proiettata ieri sera.

 Incontro con Giuseppe Mendicino   Incontro con Mendicino   Incontro con Mendicino