Contenuto principale

Bando per la presentazione dei progetti da avviare nel 2018 (scadenza: 30 novembre 2017) e nuova circolare per l'accreditamento degli enti, pubblicati il 3 agosto 2017 dal Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.

 

 progetti SCN

Il bando nuovi progetti

Dal 4 settembre fino alle ore 14 del 30 novembre 2017 gli enti di servizio civile, iscritti all'albo nazionale e agli albi regionali e delle Province autonome e all'albo degli enti del servizio civile universale, possono presentare nuovi progetti di servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all'estero.

L'avviso di presentazione dei progetti tiene conto di quanto previsto dal decreto legislativo n. 40/2017 all'articolo 26: "... fino all'approvazione del primo piano triennale, il servizio civile universale si attua, in via transitoria, con le modalità previste dalla vigente normativa in materia di servizio civile nazionale".

L'avviso, analogo nei contenuti a quello per la presentazione di progetti da realizzarsi nel 2017, presenta alcune novità con l'introduzione di una fase di sperimentazione del servizio civile universale relativa ai nuovi istituti previsti dal dlgs 40/2017 quali

  • flessibilità della durata del servizio dagli 8 ai 12 mesi
  • svolgimento del servizio per un periodo di tre mesi in un Paese UE o in alternativa possibilità di usufruire di tutoraggio per facilitare l'accesso al mondo del lavoro
  • impiego dei giovani con minori opportunità.

La presentazione dei progetti avverrà con le modalità previste dal Prontuario approvato con D.M 5 maggio 2016 e con quelle indicate nell'avviso pubblico.

Gli enti di servizio civile iscritti agli albi sopra indicati che intendano partecipare alla sperimentazione del servizio civile universale devono presentare i progetti esclusivamente al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.

>> Vai alla pagina dedicata del sito www.serviziocivile.gov.it

 

 Norme iscrizione albo SCN

La nuova circolare sull'accreditamento

Il provvedimento disciplina le modalità di iscrizione degli enti all'Albo unico di servizio civile universale; esso è frutto del confronto di idee e proposte di un gruppo di lavoro costituito in accordo con la Consulta nazionale per il servizio civile.

Gli elementi fondamentali introdotti dalla circolare sono:

  • semplificazione delle procedure
  • innalzamento dei livelli standard di qualità richiesta agli enti con particolare riferimento alla capacità organizzativa e possibilità di impiego dei volontari, caratterizzata da figure di responsabili maggiormente qualificate
  • migliore capacità progettuale degli enti connessa anche alla maggiore dimensione organizzativa degli stessi (a livello nazionale minimo 100 sedi)
  • salvaguardia della specificità regionale con la previsione, nell'albo di servizio civile universale, di sezioni regionali e delle province autonome (enti con minimo 30 sedi)
  • iscrizione all'albo senza vincoli temporali
  • impegno a ridurre i tempi di conclusione del procedimento di iscrizione all'albo unico entro i 120 giorni.

>> Vai alla Circolare del 3 agosto 2017 "Norme e requisiti per l'iscrizione all'Albo degli enti di servizio civile universale (.pdf - KB)

 

Articoli collegati

Istituito il Servizio civile universale (16 febbraio 2017)

 

Servizio civile nazionaleVai alla pagina dedicata del Servizio civile nazionale