Contenuto principale

Sostegno-inclusione-attiva

 

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate in cui sia presente almeno un minore, oppure una persona con disabilità o una donna in stato di gravidanza accertata.


Oltre al beneficio economico il SIA prevede l'attivazione di un progetto personalizzato, volto al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all'inclusione sociale, che è vincolante per accedere al beneficio.


Requisiti


1. Requisiti del richiedente
Il richiedente deve essere cittadino italiano o comunitario o suo familiare titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, oppure cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, oppure titolari di protezione internazionale (asilo politico e protezione sussidiaria).
Deve essere inoltre residente in Italia da almeno 2 anni al momento della presentazione della domanda.
2. Requisiti familiari
Il nucleo familiare deve possedere almeno uno dei seguenti requisiti:
• presenza di almeno un componente di età minore di anni 18;
• presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore (*);
• presenza di una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l'unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica).
(*) Nota bene: ai fini del SIA la disabilità non viene certificata con le usuali modalità (invalidità; certificazione legge 104 grave o meno) ma si considera il nucleo familiare in cui per uno o più componenti sia stata accertata una condizione di "disabilità grave" o "non autosufficienza" come definite ai fini del cosiddetto "nuovo" ISEE. Vedi la tabella delle equivalenze nel sito handylex.org (link a sito esterno)

 

Requisiti economici e condizioni
Per accedere al SIA è necessario avere un ISEE del nucleo familiare inferiore o uguale a 3mila euro.
E' inoltre necessario che i componenti del nucleo familiare assolvano tutte le seguenti condizioni:
- non beneficiare di altri trattamenti economici rilevanti (di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale) superiori a 600 euro mensili (**)
- non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati quali la NASPI e l'ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati;
- non essere in possesso di beni durevoli di valore, quali: autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.
(**)(Citiamo alcuni esempi tra i più conosciuti nelle tre categorie. Pensioni di vecchiaia, anzianità, superstiti, anticipate. Pensioni e assegni sociali, prestazioni legate all'invalidità civile. Indennità di frequenza per minori disabili, indennità di accompagnamento. Prestazioni erogate da INAIL...)

Valutazione multimensionale del bisogno
Infine per accedere al beneficio il nucleo familiare dovrà ottenere un punteggio relativo alla valutazione multidimensionale del bisogno uguale o superiore a 45 punti.
La valutazione viene calcolata dall'Inps a seguito della presentazione della domanda sulla base di precisi criteri che favoriscono i nuclei con il maggior numero di figli minori, quelli monogenitoriali e quelli con componenti con disabilità ( consulta la tabella con i criteri e i relativi punteggi )

Importi e modalità di erogazione
Il beneficio previsto è di 80 euro mensili per ogni membro del nucleo familiare fino a un massimo di 400 euro (per famiglie con 5 o più componenti).
Questo il dettaglio degli importi mensili in base al numero dei componenti del nucleo familiare:
• 1 componente: 80 €
• 2 componenti: 160 €
• 3 componenti: 240 €
• 4 componenti: 320 €
• 5 o più componenti: 400 €

Il beneficio è concesso bimestralmente entro due mesi dalla presentazione della domanda (previo accertamento da parte dell'Inps dei requisiti) e verrà caricato sull'apposita Carta di pagamento elettronica (Carta SIA). Con la Carta è possibile effettuare acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito Mastercard e può anche essere utilizzata presso gli uffici postali per pagare le bollette elettriche e del gas.

Il progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa
Entro 60 giorni dall'accreditamento degli importi relativi al primo bimestre dovranno essere inoltre attivati i programmi personalizzati di presa in carico del nucleo familiare, finalizzati al superamento della condizione
di povertà, al reinserimento lavorativo e all'inclusione sociale.
I programmi dovranno essere sottoscritti per adesione da tutti i componenti del nucleo familiare beneficiario; l'adesione al progetto ed il mantenimento da parte del nucleo familiare degli impegni connessi, rappresentano una condizione necessaria per avere il contributo.
Periodicamente verranno effettuati incontri mirati a verificare l'andamento del percorso e, in caso di mancato rispetto degli impegni assunti, si perderà il diritto al contributo.


Come presentare la domanda
• Le domande possono essere presentate a partire da venerdì 2 settembre

presso il Punto Informativo e di Orientamento del Comune di Lecco sito in Via Sassi 18 - piano terra - tel. 0341 481235 - orari di apertura - lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00

Modulo di domanda (-pdf. 560 KB)

 

Per approfondire

 

Normativa di riferimento