Stampa

nastro rosaIl Comune di Lecco partecipa alla Campagna Nastro Rosa per la prevenzione dei tumori al seno.

"Fai prevenzione: proteggilo anche tu" è il messaggio che la Lega Italiana per la lotta contro i tumori (LILT) ha scelto quest'anno per la campagna patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute - alla quale darà volto l'artista Anna Tatangelo, testimonial 2015.

L'iniziativa, come consuetudine, ha lo scopo di sensibilizzare un numero sempre più ampio di donne sull'importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori alla mammella.

Durante il mese di ottobre i circa 400 punti di prevenzione delle 106 Sezioni Provinciali LILT - su tutto il territorio nazionale - saranno a disposizione per informazioni, divulgazione di opuscoli, visite senologiche e controlli diagnostici clinico-strumentali.
Per conoscere giorni e orari di apertura dell'ambulatorio LILT più vicino, si può chiamare il numero verde SOS LILT 800-998877 oppure consultare il sito www.lilt.it e la pagina Facebook "LILT Nazionale".

Nel territorio lecchese è atttiva la sezione provinciale Onlus LILT di Merate, piazza Vittorio Veneto 1 - tel. 039 599623.

Il Comune di Lecco per tutto il mese di ottobre, oltre a fornire informazioni sulla campagna, aderisce con due semplici inizative simboliche: le donne dirigenti di settore e le donne del Consiglio comunale e della Giunta porteranno un nastrino rosa in segno di testimonianza.

Inoltre tutte le sere sarà illuminato di rosa il monumento ai Caduti sul lavoro di piazzale del Caleotto (grazie alla condivisione dell'inziativa con l'ANMIL provinciale).


"La diagnosi precoce del tumore al seno: una corretta informazione per la diminuzione della mortalità
.

Nonostante la costante, crescente incidenza di questa patologia, si registra tuttavia una – sia pur lenta, ma progressiva – diminuzione della mortalità, grazie ad una sempre più corretta informazione sulla importanza della diagnosi precoce, rivelatasi strategicamente determinante e vincente in termini di guaribilità. Si stima che in Italia sono circa 48.000 annui i nuovi casi di cancro della mammella. L'aumento dell'incidenza del tumore al seno è stata pari ad oltre il 15% negli ultimi sette anni. In particolare, è stato registrato un incremento, in età compresa tra i 25 e i 50 anni, di circa il 30%. Si tratta di una fascia di età oggi "esclusa" dal programma di screening previsto dal Servizio Sanitario Nazionale, riservato alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni.

È anche per tali ragioni che la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, con la "campagna Nastro Rosa", cura e promuove la cultura della prevenzione come metodo di vita, affinché tutte le donne si sottopongano a visite senologiche periodiche, consigliando loro – a partire dai 40 anni di età – di effettuare regolari controlli diagnostici clinico-strumentali.

Oggi, la guaribilità del cancro del seno si è attestata intorno all'80-85%. Ma il 15-20% delle pazienti che affrontano la malattia non riescono a superarla! Peraltro il cancro della mammella non è da considerare come una singola malattia, presentando un comportamento biologico e prognosi differenti. Identificare correttamente le caratteristiche biomolecolari del tumore apre le porte a nuove possibilità terapeutiche, sempre più appropriate e mirate per il relativo trattamento".

Calendario ambulatori ( pdf .pdf (217 KB)  - 217 KB)


Categoria principale: Tutte le News
Categoria: News dal Comune
Questo sito utilizza cookie tecnici per fornire una migliore esperienza di navigazione e la funzionalità di alcuni servizi del sito. Il sito consente anche l’invio di cookie di terze parti.Continuando con la navigazione o cliccando sul pulsante "Accetta" acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Privacy Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento    Info   .
Our website is protected by DMC Firewall!